Eco)(mercato

Eccoci, siamo ritornati con una grande novità!
È nata StraPiantati aps e martedì 19 novembre ci presenteremo e vi spiegheremo tutti gli entusiasmanti progetti che abbiamo in cantiere, o meglio nel campo!
come è nello spirito dell’associazione lo faremo nel segno della convivialità con un buon piatto contadino.
Sarà il primo incontro di TESSERAMENTO.
prenotazione consigliata al 3341404771
 
 
Nasce strapiantati aps, Con l’esigenza di valorizzare un’agricoltura contadina di piccola scala, familiare, orientata all’autoconsumo e fondata su una scelta di vita legata a valori di benessere, ecologia, giustizia, solidarietà. L’associazione immagina e costruisce un’alternativa replicabile, che inneschi un circolo virtuoso tra città e campagna e sia capace di creare pratiche dignitose, sostenibili e solidali verso un cibo sano, giusto e genuino. Vogliamo sensibilizzare e valorizzare buone pratiche agricole sostenibili,con un uso consapevole delle risorse, presidio del paesaggio e valorizzazione dell’agrobiodiversità.Vogliamo promuovere principi legati all’autodeterminazione alimentare, informare e formare su metodi di trasformazione casalinga e autoproduzioni. creeremo circuiti virtuosi di sostegno alle piccole realtà produttive, solidarietà e mutuo aiuto attraverso lavori condivisi e terre coltivate in comunità. L’associazione si propone di far incontrare la città con la campagna per creare maggiore consapevolezza sulle filiere agroalimentari, circuiti di spesa virtuosi, sulla stagionalità e qualità delle produzioni. Per promuovere prodotti locali, varietà dimenticate ed artigianato rurale.
Promuoviamo altresi il riuso, il baratto, il recupero in un’ottica di sostenibilità ambientale, sociale e reciprocità.
L’associazione da una parte vuole promuovere l’artigianato locale, le tradizioni rurali, dall’altro valorizzare le energie rinnovabili e tutte le tecnologie e pratiche, edilizie sostenibili legate ai principi della permacultura.
Lassociazione promuove la cucina naturale, sana, tradizionale creando maggior consapevolezza sulle materie prime utilizzate, sul nostro patrimonio agroalimentare utilizzate e sulle pratiche di cucina più salutari, oltre che lavorare sull’educazione ai sapori autentici e a una spesa sostenibile.Vogliamo favorire l’integrazione sociale, culturale e sostenere percorsi di creazione di comunità

Tutti i giovedì di luglio 2020 ci troverete all’interno di SeminaMenti!

https://www.facebook.com/events/299113077910817/

 

ecomerc martedì

All’interno dello Spazio Comune TNT è nata l’esigenza di trovare risposte concrete alla crisi.
L’eco)(mercato nasce dall’esigenza di valorizzare un’agricoltura contadina, di piccola scala, familiare, orientata all’autoconsumo e alla vendita diretta. Un’agricoltura fondata su una scelta di vita legata a valori di benessere, ecologia, giustizia, solidarietà più che a fini di arricchimento e profitto. Cerca risposte concrete alla crisi economica, sociale e ambientale che caratterizza i nostri giorni, in cui la produzione è sempre più orientata alla scarsa qualità ed al raggiungimento di prezzi sempre più competitivi, dietro ai quali spesso si nascondono forme di sfruttamento del lavoro e delle risorse naturali.
In tale contesto, l’autodeterminazione alimentare in forma di autoproduzioni assume un ruolo fondamentale per sfuggire a questa logica economica: diritto all’accesso al cibo e ai mezzi per produrlo (terra, sementi, acqua), co-produzione con la natura, garantendo la sostenibilità della fertilità dei suoli e il mantenimento di un paesaggio biodiverso. Diritto alla lavorazione e trasformazione casalinga per quantitativi minimi di prodotti. Questi sono alcuni dei temi che Ecomercato porta avanti e intorno ai quali si prefigge di creare comunità. In questo contesto il mercato torna ad essere il luogo pubblico dove si scambiano saperi e autoproduzioni, un’occasione per costruire nuove relazioni dirette e praticare un diverso modello economico.
Nella primavera 2013 un gruppo di contadini della Vallesina ha trovato nello Spazio Comune TNT di Jesi e nelle sue dinamiche di autogestione, il contesto ideale per iniziare la ricerca e la sperimentazione di soluzioni partecipate.
Nella periferia urbana di via Gallodoro, in un zona dove sono stati collocati i vari supermercati delle grandi catene di distribuzione e dove si praticano forme di consumo inconsapevole, acritico e passivo, è stato invece individuato il naturale luogo di incontro tra città e campagna.
Da qui la proposta di realizzare una prima serie di appuntamenti, per far rivivere un mercato caratterizzato dai rapporti umani e per restituire questa dimensione ad un quartiere in cui le persone passano, transitano e non si incontrano. Il mercato è un laboratorio per nuove forme relazionali, per le produzioni culturali e la valorizzazione delle capacità e delle competenze.
L’eco)(mercato oggi è diventato un appuntamento settimanale.
Fanno parte dell’ecomercato: i produttori, i piccoli trasformatori, gli artigiani, chi baratta o recupera e tutti i consumatori del mercato (co-produttori) nell’ottica della reciprocità dei ruoli che tutti possono assumere nei diversi momenti.
ecomer
Gli incontri di discussione, il percorso per la garanzia partecipata e le regole di mercato.
Periodicamente ci incontriamo per confrontarci, aggiornarci e condividere scelte e percorsi. E’ per noi un momento fondamentale per fare comunità, coordinarci e supportarci a vicenda. Il mercato non sussiste se non c’è gruppo e condivisone delle scelte e del percorso comune.
La garanzia Partecipata è’ lo strumento per il controllo della qualità che stiamo cercando di implementare all’interno del mercato, in linea ai principi di Genuino Clandestino, movimento nazionale per l’autodeterminazione alimentare. Ogni realtà che partecipa deve avere dei requisiti prestabiliti dal gruppo: i nostri prodotti sono fatti con le nostre mani, con le nostre materie prime, con i prodotti della rete Genuino Clandestino, con prodotti del territorio che hanno una storia interessante o del commercio equo e solidale, tutti rigorosamente da un’agricoltura che non utilizza prodotti chimici. Siamo per ora ad uno step di autocontrollo partecipato: ogni realtà compila una scheda  di autocertificazione messa a disposizione ai co-produttori che frequentano il mercato in un’ottica di trasparenza e onestà. Ogni nuovo produttore  deve frequentare le riunioni di mercato, deve  presentarsi in riunione spiegando i prodotti e le tecniche di produzione. In maniera periodica ed itinerante si organizzano degli incontri nelle varie realtà per uno scambio di saperi e per autoformazione. Questo percorso è in continua evoluzione, che ci stiamo man mano costruendo in base alle esigenze e ai suggerimenti di tutti, ed aspira alla realizzazione di un sistema di garanzia condiviso.
L’eco)(mercato aderisce al manifesto di “Genuino Clandestino”,  sostiene la campagna “TerraBeneComune” e sottoscrive la “Carta di Arcevia – Un modello di agricoltura per una nuova società”
L’eco)(mercato reagisce alla crisi; immagina e costruisce un’alternativa credibile, qui ed ora, replicabile, che inneschi un circolo virtuoso tra città e campagna e sia capace di creare nuove forme di lavoro dignitose, sostenibili e solidali ed un cibo sano, giusto e militante.
Dove ci troviamo
Da settembre 2014 il mercato si tiene ogni martedì dalle 17.00 alle 21.00 a TNT di Jesi Via gallodoro 68/ter
Contatti
ecomercatotnt@gmail.com
www.facebook.it/ecomercatojesi
https://csoatnt.wordpress.com/ecomercato
AGGIORNAMENTI
Da settembre 2015, dopo lo svolgimento del mercato del martedì abbiamo aggiunto una proposta di cucina autogestita popolare. Partecipano alla cucina i produttori che cucinano esclusivamente i loro prodotti o prodotti provenienti dalla rete GC. Troviamo questa attività molto importante per costruire maggiormente comunità, sia tra noi produttori che con chi partecipa. Un bel momento di convivialità, socializzazione ed accesso ad un cibo buono, biodiverso e sostenibile. Con i proventi della cucina stiamo costruendo una cassa comune.

ecomercato

 
What do you want to do ?

New mailCopy

 
What do you want to do ?

New mailCopy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...